MENU

Loft 3d

Il termine loft indica nel linguaggio corrente la trasformazione d’uso di uno spazio industriale o commerciale in un ambiente rinnovato per fini domestici o espositivi. Tale pratica ha iniziato a diffondersi all’interno delle dinamiche urbane, a causa della progressiva dismissione ed allontanamento verso i margini urbani delle attività legate al lavoro. Si è diffuso conseguentemente un apprezzamento sempre maggiore per i resti di un’antica civiltà del lavoro, la cui conservazione risponde alla necessità di testimoniare, attraverso le tracce costruite, la memoria di una società evoluta ed in continua trasformazione. Il restauro ed il riuso di questi spazi, secondo le nuove declinazioni della vita domestica, anch’essa in corso di revisione per effetto della trasformazione degli usi e dei costumi della vita famigliare, ha generato modelli più articolati e stimolanti dell’abitare. Gli spazi non sono più rigidamente suddivisi per le differenti attività quali dormire, mangiare, preparare il cibo, curare il proprio corpo; bensì devono essere in grado di relazionarsi tra loro in modo anche spettacolare. Leggi di più Situato nella zona più tranquilla del quartiere torinese di San Salvario, il LOFT 3/d si distingue per il carattere post-industriale dei suoi grandi spazi riqualificati con finiture di livello. La ristrutturazione ne prevede il […]
Read More ›

MICRONTEL

Concept di allestimento dell’atrio della Microntel. Design dell’arredamento e della scala di accesso al primo piano in acciaio e cristallo.
Read More ›

Settimo Torinese – ERP

Progetto per la costruzione di n. 1 edificio residenziale su area di proprietà del Comune di Settimo Torinese – area Ex-Siva, in ambito Piano Esecutivo Convenzionato 1° Classificato Contestualizzazione architettonica Preso atto del risultato formale degli altri edifici già realizzati nei lotti adiacenti del PEC e dei vincoli formali quali la presenza del basamento da adibire ad autorimessa, si è deciso di rifarsi nella sostanza agli elementi (balconi coperti con strutture in acciaio) ed al criterio distributivo delle bucature delle finestre sulle facciate previsti nel Progetto Preliminare, ridisponendo però il gioco dei volumi aggettanti dei balconi secondo un criterio spaziale più strutturato. Leggi di più   Il progetto è stato sviluppato ricercando una sintesi tra le linee guida del progetto preliminare e l’esigenza di confrontarsi con gli altri edifici già realizzati nei lotti nell’ambito del Lotto 3 indicato nella Variante 1 al PEC, tenendo in considerazione l’obiettivo progettuale di perseguire la più alta prestazione energetica, per non pregiudicare la possibilità di sfruttare il bonus in termini di SUL (scorporo totale delle superfici di impronta dei muri perimetrali) previsto dal Comune di Settimo T.se nel caso di edifici.  La soluzione elaborata non altera l’assetto planimetrico sul lotto e rispetta sia la sagoma, sia l’offerta abitativa prevista nel preliminare.  Le scelte architettoniche ed in particolare quelle […]
Read More ›

Aurea Signa

Il concorso per l’intervento museale nasce dalla volontà di creare un complesso espositivo nella sede storica della fabbrica di penne Aurora, in cui convergano conoscenza ed esperienza in cui il sapere e la storia dei segni si declinano in arte e manufatto.   leggi di più La proposta progettuale ha il suo fulcro in due elementi: la terrazza coperta e la passerella di collegamento fra i corpi di fabbrica. La terrazza risulta essere l’unico elemento visibile dalla strada, una tettoia in acciaio inox specchiante sostenuta da esili pilastri che riprendono la forma della celebre penna stilografica Hastil disegnata nel 1970 per Aurora da Marco Zanuso ed esposta al Moma di New York. Un solo pilastro riporta all’estremità superiore un pennino che disegna un tratto blu sull’intradosso della tettoia e che si illumina scenograficamente di notte. La passerella è stata pensata come una struttura a telaio tipica dell’architettura industriale dell'epoca, costituita da una serie di portali disallineati fra loro per superare l’aspetto eccessivamente massiccio degli elementi donando loro dinamicità. La struttura è sostenuta in tre punti da setti in cemento armato che accolgono in una nicchia alla base il profilo di un pennino foderato in lamina metallica dorata.
Read More ›

Mirafiori – TNE

Concept per il riuso delle ex-aree industriali FIAT Le aspettative di Torino Nuova Economia ambiscono a trasformare la zona A dell’ex stabilimento industriale Fiat di Mirafiori, in un polo di attrazione e aggregazione, propulsore di sviluppo e fucina di creatività, non solo per l’Area Urbana di Mirafiori, ma per l’intera città di Torino.   leggi di più Un progetto fluido. Se da un lato una delle richieste del concorso era di improntare il progetto ad un criterio low-cost inserendo strutture temporanee per soddisfare le funzioni individuate, dall’altro la mera conservazione dei volumi abbandonati esistenti, caratterizzati dal rigore delle geometrie proprie degli spazi industriali, sebbene con la presenza di nuovi contenuti, sarebbe stato di scarsa attrattiva ed avrebbe assunto un aspetto vagamente spaesante per la scala; un luogo anche metafisico, ma certamente alienante nell’ortogonalità del suo assetto e nella ripetitività delle sue forme. Si è ritenuto quindi indispensabile connotare con un segno dal preciso significato, la novità dei luoghi, proponendo alcune bucature dei volumi ed attraversandole con percorsi a sviluppo curvilineo con tratti anche alla quotadellecoperturedeifabbricatiesistenti. Questa connotazione contribuisce a rendere “fluidi” gli aspetti relazionali, può in futuro estendersi come una vera e propria “vena fertilizzante” agli spazi dell’area industriale limitrofa a […]
Read More ›

Parco Culturale Le Serre

Progetto di completamento e start-up del Parco Culturale Le Serre – Grugliasco (To) – DOCUP 2002-2006 Misura 3.1a Elaborazione del concept strategico per la fase di start-up di uno spazio destinato alla creatività giovanile collegato ai poli della produttività torinese e d’oltralpe. Focus Laboratorio di sperimentazione interdisciplinare di nuovi linguaggi, know how e tecnologie artistici quali: arti visive, musica, fotografia, new media, teatro, danza, cinema, poesia, ecc. Incentivazione dello sviluppo e dell'espressività culturale dei giovani, mediante il confronto con le realtà più innovative del "net" produttivo sul territorio. Centro di produzione culturale di eccellenza per i giovani, non solo destinato a importare e mettere in scena qualcosa elabotrato altrove, ma che si proponga anche come luogo di sperimentazione e ricerca connesso a segmenti dell'industria culturale e produttiva territoriale. Trade Mark riconoscibile e riconosciuto che certifichi l'attività di ricerca e sperimentazione che vi si conduce, nonché l'economicità ed equità dell'impresa e degli utili che ne derivano. Luogo del talento e della capacità "work in progress" sul nostro territorio, che accoglie tutto l'anno e sviluppa il dialogo interdisciplinare fra differenti forme di creatività, con il fine dichiarato di concretizzarne e diffonderne i risultati. Spazi progettati Scuola di musica Sale prova Sala di registrazione […]
Read More ›

Nuovo Stadio Filadelfia – Torino

Progettazione definitiva nell’ambito della gara per l’appalto della costruzione della nuova cittadella sportiva “Filadelfia” del Torino Calcio – Lotto A Leggi di più Campo da gioco principale con la Tribuna Gradinate sui tre lati Campo secondario, con relativa gradinata. Piazzali nord e sud con le relative barriere. Piazzale della Memoria. Obelisco e la Biglietteria storici opportunamente restaurati. Autorimessa interrata. Le barriere visive lungo le vie Filadelfia e Spano.
Read More ›