MENU

Aurea Signa

Il concorso per l’intervento museale nasce dalla volontà di creare un complesso espositivo nella sede storica della fabbrica di penne Aurora, in cui convergano conoscenza ed esperienza in cui il sapere e la storia dei segni si declinano in arte e manufatto.

 

leggi di più

La proposta progettuale ha il suo fulcro in due elementi: la terrazza coperta e la passerella di collegamento fra i corpi di fabbrica.

La terrazza risulta essere l’unico elemento visibile dalla strada, una tettoia in acciaio inox specchiante sostenuta da esili pilastri che riprendono la forma della celebre penna stilografica Hastil disegnata nel 1970 per Aurora da Marco Zanuso ed esposta al Moma di New York.

Un solo pilastro riporta all’estremità superiore un pennino che disegna un tratto blu sull’intradosso della tettoia e che si illumina scenograficamente di notte.

La passerella è stata pensata come una struttura a telaio tipica dell’architettura industriale dell'epoca, costituita da una serie di portali disallineati fra loro per superare l’aspetto eccessivamente massiccio degli elementi donando loro dinamicità.

La struttura è sostenuta in tre punti da setti in cemento armato che accolgono in una nicchia alla base il profilo di un pennino foderato in lamina metallica dorata.